Dopo il prefetto, anche la Regione ordina la rimozione degli alberi pericolanti!

Condivisione Social

alberi

 

Lo scorso dicembre segnalavo all’assessore Vito Loglisci, al sindaco Alesio Valente e al Prefetto Nunziante, la pericolosità di alcuni pini, troppo pendenti, nei pressi della Pretura e di altri, completamente morti, all’interno dell’ospedale civile. Seguendo il link sottostante potrete leggere la puntata precedente:

https://gravina5stelle.wordpress.com/…/i-pini-bombe-ad-oro…/

Sono tanti i pini, vere e proprie bombe a orologeria, disseminati per la città, ma ho segnalato questi perché posizionati in luoghi ad alta densità pedonale e veicolare.

Dopo il repentino sopralluogo effettuato dal comune e dopo il sollecito inviato a Palazzo di Città dal Prefetto che gli intimava di agire con la solerzia del caso, ieri ho ricevuto per conoscenza questa raccomandata con cui la Regione Puglia (Servizio Foreste) rispondeva al dottor Nunziante dicendogli che il comune poteva agire, ai sensi dell’art 1 comma 3 del RR. 10/2009, senza nessuna autorizzazione preventiva da parte dell’Ente regionale.

Secondo voi sono stati rimossi gli alberi secchi all’interno dell’ospedale?

Ieri passando da via San Domenico, ho potuto riscontrare che il PERICOLO permane e che quindi, NULLA è stato fatto.

Assessore e Sindaco, dobbiamo per forza attendere che la tragedia annunciata si consumi? Se non provvederete a breve alla rimozione dello stato di pericolo, allerterò nuovamente sua Eccellenza e provvederò a denunciare l’OMISSIONE d’atti d’ufficio al Procuratore Generale della Repubblica.

Tanto vi dovevo.

Mario Conca

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicatoI campi richiesti sono contrassegnati *