Randagismo e tutela degli animali: le proposte di Gravina 5 Stelle

Condivisione Social

cani randagi

Il primo passo di un percorso che abbiamo avviato alcuni mesi fa e nel quale abbiamo voluto coinvolgere associazioni ed appassionati gravinesi. La nostra proposta di regolamento comunale per la tutela, il benessere e i diritti degli animali in città è stata scritta insieme ai volontari gravinesi di Lega del Cane, Lipu, A.S.D. La Promessa del Lupo e con il coinvolgimento di veterinari, educatori cinofili ed altri liberi cittadini gravinesi. L’abbiamo protocollata in Comune lo scorso 11 Dicembre, accompagnandola con una lettera indirizzata al sindaco Valente nella quale spieghiamo le finalità e l’importanza dell’adozione di questo regolamento, tutt’ora assente a Gravina nonostante altre proposte inviate negli anni passati da diverse associazioni sensibili al tema.

Atti di maltrattamento e violenza nei confronti degli animali, cittadini inermi vittime di aggressioni da parte di cani: il fenomeno del randagismo è percepito dai nostri concittadini come una grave piaga e costituisce un ormai innegabile pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica.

regolamento animali

Le nostre proposte concrete tendono verso una più civile convivenza tra l’uomo e la specie animale. In questo senso e per una più completa risoluzione del problema abbiamo lanciato anche un questionario che potete compilare online oppure a Gravina, presso i veterinari La Ronca, Di Lauro e D’Erasmo, nei negozi Per un Pelo, Argos e Animal Paradise oppure presso la parafarmacia Capone o la cartoleria Le Papier.

Attraverso il questionario intendiamo analizzare il rapporto che i gravinesi hanno con gli animali, ma soprattutto rilevare se è condivisa la necessità di adibire una zona cittadina ad area di sgambettamento per cani e, conseguentemente, raccogliere proposte per l’individuazione della stessa sul territorio cittadino. Molte zone periferiche della città sono in attesa di una riqualificazione e lo stesso Comune di Gravina si sta attivando in tal senso, con la partecipazione al bando nazionale per le periferie. A nostro avviso tale soluzione andrebbe a favorire sia i possessori di cani che sarebbero più tranquilli nello sguinzagliare il proprio amico a quattro zampe all’interno di un’area sicura, attrezzata e recintata, sia quei cittadini che non possiedono cani e avrebbero la libera disponibilità di parchi o piazzette destinate ai bambini evitando gli “inconvenienti” dovuti alla presenza di animali domestici.

I risultati del sondaggio, che in queste settimane sottoporremo ai gravinesi anche con i nostri gazebo in piazza, saranno resi pubblici tra qualche settimana ed in seguito inviati all’amministrazione comunale che è già informata dell’iniziativa.

Partecipate numerosi e condividete con amici e conoscenti il link del sondaggio -> http://wp.me/p2VaVy-1bg

 

Articoli di stampa:

GravinaLive – 14 dicembre 2015

GravinaLife – 20 dicembre 2015